Tre nuovi geni responsabili del morbo di Alzheimer

Due squadre di scienziati europei hanno scoperto tre mutazioni genetiche che potrebbero contribuire all’insorgenza del morbo di Alzheimer, la scoperta è stata pubblicata ieri sulla rivista Nature Genetics “Genome-wide association study identifies variants at CLU and PICALM associated with Alzheimer’s disease” e secondo lo studio i tre geni, che dovrebbero proteggere il cervello da eventuali danni e assicurare le funzioni dei neuroni, risultano infatti «indeboliti» nella maggior parte dei pazienti colpiti da questo male. Un team gallese ha esaminato i genomi di circa 19mila pazienti scoprendo due varianti dei geni CLU (o APOJ) e CR1 che statisticamente hanno dimostrato una significativa associazione con la malattia. Mentre un secondo studio, quello francese, ha scoperto due varianti una delle quali è la stessa di quella scoperta dal gruppo di Cardiff e il fatto che due diversi studi concordino su almeno un gene è molto significativo e potrebbe essere un importante passo avanti nella cura della malattia.

Alzheimer's disease

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.