Un HDEEG al Bambino Gesù di Roma

La donazione dell’apparecchiatura è stata possibile grazie a “Soggiorno Sereno – Sandro Gabbani Onlus” di Federalberghi Roma (https://www.soggiornoserenosandrogabbani.it/), e verrà utilizzata per la diagnosi di epilessia e malattie neurocognitive.
Nicola Specchio, responsabile del Dipartimento di Neuroscienze – Epilessie rare e complesse, ha illustrato le funzionalità dell’elettroencefalogramma “High Density”: “si tratta di uno strumento che consente di studiare con estrema precisione l’attività elettrica cerebrale fisiologica e patologica dei bambini con problemi neurologici ed effettuare diagnosi ancora più accurate nel campo dell’epilessia e delle malattie neuro-cognitive, la nuova apparecchiatura ha avuto un impiego clinico immediato nei pazienti con epilessia farmacoresistente candidati alla chirurgia e servirà a delineare il futuro delle ricerche in neurologia cognitiva; ad oggi il Bambino Gesù è l’unico ospedale pediatrico italiano a disporre di questo strumento, il cui impiego richiede un expertise molto specifica”. Il monitoraggio avviene tramite l’uso di cuffie ad alta densità (128-256 elettrodi) che registrano l’attività cerebrale di bambini e adulti, sia in stato di veglia che durante il sonno, fino a un massimo di 24 ore.
Quarantacinquemila notti in albergo per un totale di 4mila famiglie di piccoli pazienti ospitate a titolo gratuito dal 2012 ad oggi, di cui 7 mila solo nel 2018. È il bilancio dell’impegno di Soggiorno Sereno sul fronte dell’assistenza alloggiativa, a cui si aggiunge l’importante donazione per l’acquisto della sofisticata apparecchiatura destinata al Dipartimento di Neuroscienze.