Nel Salento attivata la Stimolazione Magnetica Transcranica

Sarà possibile sottoporsi alla Stimolazione Magnetica Transcranica anche a due passi da Lecce, precisamente a Cavallino, presso il Centro di Maria Luisa e Ruggiero Calabrese, evitando viaggi e pernottamenti verso altri centri dove è già praticata. Si tratta di un passo avanti nelle terapie di ultima generazione che il Salento compie grazie a un privato: il Poliambulatorio Calabrese (http://www.xraycalabrese.it)
La TMS può togliere il desiderio da droga e fumo, essere di ausilio nella riabilitazione post ictus, nel Parkinson, Alzheimer e demenze, ma può anche combattere depressione, psicosi, cefalee, ecc. Si tratta, ad ogni modo, di una pratica della medicina tra le più sicure, se condotta secondo le linee guida internazionali approvate dalla Food and Drug Administration e dalle autorità sanitarie europee.
La Seduta dura dai 10 ai 40 minuti, senza bisogno di ricovero, e nel poliambulatorio Calabrese di Cavallino opererà un’importante équipe, tra cui Emanuela Ludisa, Tecnico di Neurofisiopatologia, che ci tiene a far sapere:
L’esame è molto semplice, il soggetto è rilassato e seduto comodamente in poltrona, viene applicata una sonda, sulla testa del paziente, che emana un campo magnetico in grado di indurre un cambiamento a livello elettrico celebrale. Il paziente non percepisce nulla, sente semplicemente un ticchettio. Può parlare, ascoltare musica, l’importante è che sia rilassato: non c’è nulla di doloroso”, spiega Emanuela.
La tecnica non sembra avere effetti collaterali, ma è sconsigliata per chi soffre di epilessia e per chi è portatore di pacemaker.

You May Also Like

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.