Exploding head syndrome

L’”exploding head syndrome” (la sindrome della testa che esplode) è un fenomeno autentico, in gran parte trascurato e poco studiato. Le persone con questa sindrome lamentano di percepire un’esplosione nella loro testa (sensazione completamente differente dal mal di testa o dall’emicrania). Questo forte rumore si sente molto spesso prima di addormentarsi, provocando bruschi risvegli, i rumori vengono percepiti e descritti come: un colpo di pistola, uno sbattere di porte o lo scoppio di fuochi d’artificio. Il termine “exploding head syndrome”, risale al 1988 in un articolo pubblicato su Lancet, ma la sindrome venne descritta la prima volta clinicamente come “schiocco del cervello” nel 1920. Silas Weir Mitchell, un medico americano, scrisse nel 1876 di due uomini che sperimentarono un’esperienza esplosiva sensoriale.
La migliore ipotesi è che alcuni gruppi di neuroni si attivino facendo percepire le esplosioni, insieme a questo sono importanti i fattori psicologici e comportamentali.

exploding_head