Noi siamo il nostro cervello, un libro scomodo?

Dick Swaab, uno dei più importanti neurologi europei contemporanei, fondatore della Banca olandese del cervello, docente di Neurobiologia ad Amsterdam, ha raccolto i risultati delle sue quarantennali ricerche nel volume “Noi siamo il nostro cervello”, pubblicato da Elliot (2011). È molto di più di un’antologia dei sui lavori, perché il filo che li collega tutti ne fa un’opera unitaria e completa. Ed è un filo molto particolare. Perché l’Autore non si nasconde certo quando è il caso di prendere posizioni, anche scomode o singolari. Già il titolo dice, di fatto, tutto. Partendo da una citazione di Ippocrate (“Occorre sapere che il piacere, la gioia, il riso e il divertimento, così come la pena, il dolore, la paura e il pianto, non hanno altra fonte che il cervello”) le sue considerazioni ci portano a concludere che esiste ben poco spazio alla libertà del nostro agire. Vi è un intero capitolo dedicato al libero arbitrio e, quando se ne finisce la lettura, bisogna dirlo, ci si sente molto meno liberi che prima di iniziarla. Non a caso, il titolo del capitolo è “Libero arbitrio: una piacevole illusione”. Se il libero arbitrio è, secondo la definizione dello scienziato americano Joseph Price, “la possibilità di decidere di fare o meno qualcosa senza vincoli interni o esterni che determinino la nostra scelta”, in effetti cosa ci resta? Le conoscenze attuali nel campo della neurobiologia chiariscono che non si può parlare di una completa libertà. Molti fattori ereditari e influssi esterni, con l’azione che esercitano fin dalle primissime fasi sullo sviluppo cerebrale, hanno stabilito la struttura e il funzionamento del cervello per il resto della nostra vita. Non siamo liberi di scegliere l’identità di genere, l’orientamento sessuale, il grado di aggressività, il carattere, la religione o la lingua madre che ci appartengono. Tanto meno possiamo decidere di possedere un talento o di non pensare più a una determinata cosa…View the original article here

You May Also Like

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.