Nuovo primario di neurologia a Mondovì

La Dr.ssa Alessia Di Sapio è il nuovo primario di Neurologia dell’Ospedale di Mondovì.
Nel suo background di formazione troviamo una frequentazione nel Laboratorio di Neurofisiologia della Brown University, nel Rhode Island, e in prestigiosi Istituti di ricerca dell’Università di Torino, quali il Laboratorio di Fisiologia Umana (diretto dal Prof. Piergiorgio Strata) e il Laboratorio di Neuropatologia (diretto dal professor Davide Schiffer), dove si è occupata di studiare la biologia molecolare applicata alle neoplasie cerebrali e ad alcune malattie neurologiche geneticamente trasmesse.
Ha lavorato nella Neurologia dell’Edoardo Agnelli di Pinerolo, nella Neurologia di Alba e presso il DEA Neurologia delle Molinette di Torino.
Dal 2001 è dirigente medico dell’A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano dove, presso il Centro di Riferimento Regionale Sclerosi Multipla ha svolto attività di ricerca sia in ambito clinico che neurofisiologico.

AlessiadiSapio

Il Prof.Mauro Manconi all’Università di Berna

Il Consiglio di direzione dell’Università di Berna, ha nominato professore titolare il Prof. Mauro Manconi, caposervizio di Neurologia presso il Neurocentro della Svizzera Italiana e responsabile del Centro del sonno ed epilessia presso lo stesso Istituto. Hanno contribuito le sue attività di ricerca clinica e traslazionale, con oltre 100 pubblicazioni e numerose presentazioni scientifiche a livello nazionale ed internazionale, l’attività didattica universitaria in neurologia e quella clinico-orgnizzativa nel settore della medicina del sonno e dell’epilessia, il Professore è inoltre membro della Commissione scientifica della Scuola Europea di Medicina del Sonno, della Fondazione Internazionale e di quella Europea della Sindrome delle gambe senza riposo, del Master post- universitario e di Medicina del Sonno in Italia, del Network Svizzero Benesco di ricerca su sonno e coscienza e del Board scientifico di diverse riviste internazionali.

manconi

Nuovo reparto di Neurologia All’ospedale Molinette di Torino

Intitolato al Prof.Ludovico Bergamini, maestro della Neurologia piemontese, il nuovo reparto è grande 900 metri quadrati, con 25 stanze con bagno e aria condizionata per un totale di 30 posti letto (18 di degenza ordinaria e 12 di week hospital).
Costruito in 180 giorni, con un costo di 900mila euro finanziati dall’Azienda Città della Salute, il nuovo reparto occuperà un ruolo importante nel campo delle Neuroscienze, raccogliendo le eccellenze neurologiche e liberando altri importanti spazi, oggi compressi nel padiglione di Neurologia, per ambulatori e day hospital, consentendo ai neurologi di lavorare meglio, con competenza e serenità.

molinette

Il concorso per Tnfp nella Marina Militare

Prime indiscrezioni del Ministero della Difesa sui concorsi per entrare a far parte della marina militare. Il primo bando riguarderà i Marescialli a Nomina Diretta ai quali verrà stipulato un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Mentre, il secondo concorso sarà rivolto agli Ufficiali Pilota di Complemento. I requisiti e i titoli di studio necessari per aderire a tali selezioni sono:

avere un’età al di sotto dei 32 anni;

detenere l’attestato di Laurea triennale.

Il bando accoglierà divisioni e specialità a concorso come Tecnico di neurofisiopatologia, Tecnico di laboratorio biomedico, Infermiere, e la pubblicazione sarà tra il mese di ottobre e novembre. I vincitori delle selezioni avranno modo di frequentare un programma presso la Scuola Sottoufficiali di Taranto, che prepara in maniera professionale gli allievi del Corso Normale e Complementare Marescialli migliorando le abilità essenziali per svolgere i servizi statuiti per incarico, divisione e specializzazione di attinenza.

logomarina

Centro del Sonno di Lugano – Prestigioso riconoscimento

Il Centro del Sonno ed Epilessia con sede presso l’Ospedale Civico di Lugano e diretto dal Dr. Mauro Manconi, ha ottenuto un prestigioso riconoscimento quale centro di eccellenza per il trattamento della “sindrome delle gambe senza riposo” (Willis-Ekbom Syndrome).
Primo ad ottenere la certificazione in Svizzera e addirittura il secondo in Europa, grazie alla Fondazione Internazionale della “Sindrome delle Gambe Senza riposo”, soddisfando una lista di requisiti che certificano un’elevata esperienza nella diagnosi e presa in carico del paziente.
La “sindrome delle gambe senza riposo”, le cui cause non sono tuttora chiare, è un disturbo del sonno che si presenta come un incontrollabile bisogno di muovere le gambe, soprattutto quando sono a riposo, soprattutto di sera e la notte, che si attenua con il movimento. È una sensazione molto fastidiosa, accompagnata da smania, fastidio, talvolta dolore e bruciore.
La Fondazione Internazionale con sede negli U.S.A. ha finora rilasciato due sole certificazioni di eccellenza in Europa. Oltre al Centro del Sonno ed Epilessia, solo l’Ospedale universitario di Innsbruck, in Austria, è riconosciuto quale centro di qualità.

eoc_neurocentro

Donato un nuovo apparecchio al centro del sonno di Crema

Grazie alla solidarietà del Lions Club Crema Gerundo, il Centro di Medicina del Sonno di Crema ha ricevuto un Holter Eeg Be Micro (http://www.ebneuro.biz/en/neurology/ebneuro/galileo-suite/be-micro), uno strumento che permetterà di allargare la diagnostica delle patologie del sonno. Il nuovo dispositivo potrà essere usato a casa del paziente, l’ambiente naturale in cui vive e dorme, anche sui soggetti pediatrici, soprattutto per discriminare malattie del sonno ed epilessia.

holtercrema

Centro per i Disturbi Respiratori in Sonno – U.O. di Riabilitazione Respiratoria
A.O. Ospedale Maggiore di Crema – P.O. Ospedale S. Marta
Viale Monte Grappa n 15 – 26027 Rivolta d’Adda (CR)
Telefono: 0363 – 378272-277
Responsabile: Dott. Alessandro Scartabellati

La Dr.ssa Laura Godi nuovo direttore di neurologia dell’Asl di Novara

Laura Godi è il nuovo Direttore della Struttura Complessa di Neurologia dell’Ospedale di Borgomanero dell’Asl di Novara, laureata in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Pavia si è specializzata nel 1995.
Nel corso degli anni ha collaborato con la Clinica Neurologica Mondino di Pavia alle ricerche del “Centro Parkinson e Disordini del Movimento” e del “Centro Cefalee”, partecipando a Corsi e Congressi e pubblicando diversi lavori scientifici su riviste nazionali e internazionali.
Dal 1998 lavora come Dirigente Medico presso la Neurologia della ASL Novara organizzando l’attività clinica e strumentale della Struttura e in particolare dell’équipe neurologica; dal 2000 è stata nominata Referente della Struttura citata e dal 2007, oltre alla attività ambulatoriale clinica e neurofisiologica ha attivato i letti di degenza.
Le aree di competenza della Dottoressa si estendono ad ampio raggio dalla gestione sanitaria alla clinica e strumentale dei pazienti ambulatoriali e o ricoverati presso il Presidio Ospedaliero di Borgomanero. Si intende di EEG (elettroencefalogrammi) sia nella diagnostica di routine sia in quella più complessa ed esegue autonomamente esami di Elettroneurografia ed Elettomiografia. E’ il referente neurologo per l’Unità Valutazione Alzheimer per il Presidio di Borgomanero e per l’Unità Valutazione Handicap per l’area nord della ASL Novara. Ha svolto attività di docenza a corsi di formazione per personale sanitario, ha partecipato, inoltre, come relatore a numerosi corsi, congressi e seminari ed è autrice di importanti pubblicazioni medico-scientifiche a livello nazionale internazionale.

laura-godi

Lettura magistrale del Prof. Liborio Parrino all’European Sleep Research Society

Con questo importante riconoscimento per il Direttore del Centro di Medicina del Sonno del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma, prof. Liborio Parrino, è stata assegnata una delle letture magistrali nell’ambito del XXIII Congresso della European Sleep Research Society appena conclusosi a Bologna. Nel corso dell’incontro sono state affrontate varie tematiche che hanno consentito di fotografare la situazione della medicina del sonno nei diversi Paesi europei, e anche di programmare iniziative comuni per il futuro.
Con la partecipazione di oltre 2000 iscritti provenienti da ogni parte del mondo, l’evento è stato un grande successo scientifico; il Professore, nel suo intervento, ha ripercorso i risultati degli studi condotti negli ultimi 30 anni a Parma sulla microstruttura del sonno. Per l’interesse suscitato tra i presenti, al termine della presentazione è stato richiesto di replicare la lettura al prossimo congresso di medicina del sonno che si terrà a Mosca (Russia) confermando così ulteriormente il ruolo di eccellenza della Scuola di Parma nel panorama internazionale.

liborioparrino

Centro Interdipartimentale di Medicina del Sonno (Multidisciplinare)
U.O. di Neurologia, Dipartimento di Neuroscienze – A.O.U. di Parma
Pad. Barbieri – Via Gramsci 14 43126 Parma
Telefono: 0521 -702693 – e-mail: parmasonno@unipr.it
www.neuroscienze.unipr.it/it/ricerca/centro-del-sonno

Micromed passa ai francesi di Archimed

Micromed, azienda leader di apparecchiature per Elettroencefalografia Digitale (EEG, Video EEG, Stereo EEG), Holter EEG, Potenziali Evocati, Elettromiografia e Polisonnografia, passa ai francesi di ArchiMed. Il fondo francese ArchiMed, specializzato nel settore healthcare, ha sottoscritto l’accordo per l’acquisizione di Micromed Spa (che svolge le attività di ricerca e sviluppo oltre che produzione, nello stabilimento principale di Mogliano Veneto, nel trevigiano) e della sua controllata Micromed France. Il fondo Archimed è stato assistito nell’acquisizione dallo studio legale Dentons mentre PwC Legal ha assistito i venditori nella cessione agendo in qualità di financial advisor attraverso il team di corporate finance.

http://www.micromed.eu/
http://www.archimed-group.eu/

micromed

PhD al ricercatore del Neuromed che studia le assenze in epilessia

Il dottorato di ricerca (PhD) arriva dopo anni di lavoro scentifico, in questo caso un giovane ricercatore dell’IRCSS Neuromed di Pozzilli, il Dr. Valerio D’Amore, lo ha conseguito nella prestigiosa Radboud Universiteit (istituzione olandese che ha sede nella città di Nijmegen). La sua tesi di dottorato è interessante perchè incentrata sulle assenze epilettiche, condizione che colpisce molti bambini di cui il 20% non risponde alla cura.
Il lavoro del ricercatore, riguarda la possibilità di agire sui recettori metabotropici per il glutammato (mGlu). Il glutammato è ben conosciuto come uno dei neurotrasmettitori, cioè sostanze che consentono la comunicazione tra una cellula nervosa e l’altra. La ricezione di questa comunicazione è affidata a proteine presenti sulla membrana cellulare capaci di “catturare” la particolare molecola e “trasmettere” il suo messaggio, modificando il comportamento della cellula a cui appartengono.
Grazie alla collaborazione tra Neuromed e l’Università di Nijmegen – dice D’amore, che fa parte dell’Unità di Neurofarmacologia diretta dal Professor Ferdinando Nicoletti – ho avuto la possibilità di lavorare su modelli animali di assenze epilettiche, nei quali viene riprodotta la stessa sindrome che vediamo nell’uomo. Sappiamo che i recettori metabotropici per il glutammato sono coinvolti in quella patologia, quindi abbiamo testato nuove molecole farmacologiche sul modello animale, e abbiamo potuto constatare già dal primo esperimento che con questo approccio le crisi epilettiche negli animali sono state ridotte. Successivamente un secondo esperimento ci ha permesso di vedere che questi nuovi farmaci, non portavano a sviluppare tolleranza, e non causavano effetti collaterali. Infine, abbiamo sperimentato una combinazione tra le nuove molecole e farmaci già comunemente usati per questa patologia. Non solo l’effetto è stato potenziato, ma è risultato più duraturo nel tempo”. Agire sugli mGlu, quindi, rappresenta una strada molto promettente per una sindrome che colpisce pesantemente la qualità di vita dei giovani, influenzando spesso la loro vita di relazione e il loro successo scolastico.

valerio_damore

1 2 3 31